Partito di Alternativa Comunista

Pirelli: un attacco infame e pretestuoso a un operaio del Pdac

Pirelli: un attacco infame e pretestuoso

a un operaio del Pdac

 

 

Nota del Dipartimento sindacale di Alternativa comunista

 

Alternativa Comunista è al fianco di Diego Bossi, operaio Pirelli, attivista del sindacalismo di base e dirigente del nostro partito, che ha subito un attacco vigliacco da parte dell’azienda.
Diego è stato sanzionato per un fatto di cui andiamo fieri: è entrato in fabbrica su richiesta di un operaio affetto da una grave patologia invalidante, che chiedeva la sua presenza quale rappresentante sindacale (1). Diego fa parte di un sindacato combattivo, l’Allca-Cub, presente nello stabilimento Pirelli di Bollate ma non riconosciuto dall’azienda (a causa del vergognoso Testo unico sulla rappresentanza, che ha escluso i sindacati di base combattivi dalle rsu).
Diego ha voluto essere presente per assistere un lavoratore che cercava di ottenere un’esenzione ai turni e ai lavori pesanti, che nonostante la grave malattia di cui soffre non aveva ancora ottenuto. Diego ha fatto quello che ogni attivista sindacale e politico dovrebbe fare in fabbrica: schierarsi al fianco dei lavoratori che subiscono soprusi da parte dei padroni.
Da quel che sappiamo, la presenza di Diego in fabbrica è risultata sgradita, oltre che ai dirigenti dell’azienda, anche ai rappresentanti dei sindacati concertativi presenti nello stabilimento Pirelli di Bollate, che non hanno finora mosso un dito a difesa di Diego, anzi, stanno spiegando ai lavoratori che avrebbe commesso un errore. Non ci stupisce: non è cosa infrequente, purtroppo, incontrare nei luoghi di lavoro delegati sindacali che, anziché difendere i lavoratori, si schierano dal lato dei padroni. Si tratta di delegati che agiscono su indicazione degli apparati burocratici, che antepongono i loro interessi a quelli della classe lavoratrice.
Alternativa comunista è al fianco del suo militante, attaccato dall’azienda. Facciamo appello a organizzare una campagna in solidarietà col compagno ingiustamente colpito. Già numerosi comunicati di solidarietà sono arrivati a Diego, da importanti realtà di lotta del Paese (dalla Stellantis di Atessa a quella di Cassino, dai lavoratori ex Alitalia a quelli delle ferrovie).
Giù le mani da Diego Bossi! Giù le mani dagli attivisti sindacali combattivi!

 

Note

1)www.frontedilottanoausterity.org/articoli/una-contestazione-e-una-sanzione-costruite-sul-nulla/

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Campagne ed Iniziative





campagna

tesseramento 2024

 






Il libro sulla lotta in Alitalia

 il libro che serve per capire Lenin

 

perchè comprare

la loromorale e lanostra




 

Cremona  venerdì 14 giugno 


 

Domenica 2 giugno ore 19

 


1 giugno

Cremona

https://www.partitodialternativacomunista.org/articoli/materiale/cremona-venerdi-14-giugno

 


23 maggio

Cremona


MODENA

DOMENICA 14-4


16 marzo

Milano

 

 

 

 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 134

NEWS Trotskismo Oggi n 22

Ultimi Video

tv del pdac