Partito di Alternativa Comunista
Logo
Menu principale
Home Page
Doppia oppressione
Politica italiana
Politica internazionale
Sindacato
Notizie locali
Progetto Comunista
Trotskismo oggi
teoria e formazione
Appuntamenti
Per ricevere le circolari
Per contattarci
Link
Fotografie
Lotte Immigrati
Chi siamo
Archivio Leon Trotsky
 
 
archivio trotsky

Simbolo del Partito di Alternativa Comunista

simbolo_pdac 

  simbolopermodulo

 

Documenti da scaricare


sindacato e lavoro
 
 
 
 
 
 
 
 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale
logo lit-ci

CORTEO DEL 12 APRILE: LIBERTA' IMMEDIATA PER GLI ARRESTATI, SOLIDARIETA' AI FERITI! PDF Stampa E-mail
domenica 13 aprile 2014

CORTEO DEL 12 APRILE:

LIBERTA' IMMEDIATA PER GLI ARRESTATI, SOLIDARIETA' AI FERITI!

I limiti della manifestazione e la necessità di proseguire la lotta

contro il governo Renzi

Il Partito di Alternativa Comunista, che sabato 12 aprile era in piazza a Roma insieme coi movimenti di lotta a difesa del diritto alla casa e al lavoro, esprime la propria solidarietà militante ai manifestanti feriti e arrestati. La polizia, che difendi i capitalisti e i loro governi mentre reprime chi lotta, ancora una volta si è scagliata con inaudita violenza su tanti giovani precari, studenti, immigrati che manifestavano per rivendicare il diritto a una vita dignitosa. Chiediamo l'immediata scarcerazione di tutti i compagni arrestati e ci attiveremo per promuovere iniziative di lotta e di solidarietà in loro favore.
Sono arresti che si vanno ad aggiungere alle centinaia di denunce, condanne e incarcerazioni che hanno colpito negli scorsi mesi gli attivisti dei movimenti di lotta, gli operai, i precari, gli studenti: la giustizia borghese garantisce l'impunità a chi si è macchiato di gravi reati (come dimostra la surreale vicenda dei processi a Berlusconi, che non ha fatto nemmeno un giorno di galera) e punisce chi lotta contro il Tav o contro i padroni. Emblematico il caso della Electrolux di Solaro, dove i carabinieri, chiamati dal padrone, sono intervenuti per impedire lo svolgimento di uno sciopero e di un'assemblea operaia: anche agli operai della Electrolux va tutta la nostra solidarietà.

In relazione alla manifestazione romana,condanniamo anche l'atteggiamento degli organi di informazione (tv e giornali) che hanno solo di passata citato le reali e importanti ragioni della protesta, puntando l'attenzione sulla ripetuta condanna nei confronti dei "manifestanti violenti".

L'esigenza di esprimere solidarietà ai compagni arrestati e feriti non ci deve impedire, tuttavia, di riflettere su quelli che sono stati i limiti della manifestazione del 12 aprile. Ancora una volta, come già in passato, piccoli gruppi autoreferenziali hanno deciso di iniziare uno scontro con la polizia, mettendo a rischio l'incolumità di tanti manifestanti inermi. Crediamo che questo accada anche perché, in questa come in altre manifestazioni, è mancato un percorso democratico di preparazione della stessa: sono mancate assemblee significative nei territori, nonché momenti partecipati di incontro nazionale tra tutti i soggetti che avevano aderito all'appello lanciato a febbraio. La gestione è stata totalmente monopolizzata da poche sigle: questo ha impedito che ci fosse una discussione ad ampio raggio sull'organizzazione manifestazione stessa, inclusa la definizione di un servizio d'ordine in grado di contrastare l'azione di piccoli gruppi interessati solo a scontri con la polizia fini a sé stessi.

E' importante che la manifestazione del 12 aprile - prima manifestazione nazionale contro il governo Renzi - apra un percorso di lotte radicali e organizzate in modo ampio contro i piani di austerity del governo e dell'Unione Europea. Il Pdac era in piazza il 12 aprile, non mancheremo ai prossimi appuntamenti: ci batteremo affinché la mobilitazione possa estendersi a tutte le realtà di lotta, con un percorso democratico e condiviso di costruzione delle future mobilitazioni.

 

Comitato centrale del Partito di Alternativa Comunista

 

 

 
Articoli correlati
DONA IL TUO 5 PER MILLE ALLA ONLUS NUOVI ORIZZONTI

90063280722

per saperne di piu

clicca qui

CREMONA 14 NOVEMBRE

  ASSEMBLEA PUBBLICA

SULLE LOTTE NEL MONDO

APERTA A TUTTI 


 

campagna tesseramento 2018
LA TV DEL PdAC
tv del pdac
 
Sottoscrizione

 Sostieni Alternativa Comunista

donando (in modo sicuro)

anche pochi euro

per aiutarci a costruire l'organizzazione

che serve per un'alternativa di società

paypall


 

Ultimi articoli
NEWS Progetto Comunista n87
      progetto87
NEWS Trotskismo Oggi n15
 
 
troskismo_15
TROTSKY IN LIBRERIA

 PROGRAMMA DI TRANSIZIONE

Grazie a una coedizione Massari Editore

e Progetto comunista 

programma di transizione

Gli atti del V Congresso nazionale Pdac 2018
 


Sito realizzato con Joomla CMS realizzato sotto licenza GNU/GPL. Amministrazione. Sito in versione Alfa.