Partito di Alternativa Comunista
Logo
Menu principale
Home Page
Doppia oppressione
Politica italiana
Politica internazionale
Sindacato
Notizie locali
Progetto Comunista
Trotskismo oggi
teoria e formazione
Appuntamenti
Per ricevere le circolari
Per contattarci
Link
Fotografie
Lotte Immigrati
Chi siamo
Archivio Leon Trotsky
 
 
archivio trotsky

Simbolo del Partito di Alternativa Comunista

simbolo_pdac 

  simbolopermodulo

 

Documenti da scaricare


sindacato e lavoro
 
 
 
 
 
 
 
 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale
logo lit-ci

Al fianco degli operai Jabil in lotta PDF Stampa E-mail
sabato 28 luglio 2012

Al fianco degli operai Jabil in lotta

FALLITO IL BLITZ ANTI-OPERAIO

 

 

cronaca dal presidio

a cura di Pdac Milano e Pdac Bergamo

 

jabil

Comincia a salire la tensione nel tardo pomeriggio di mercoledì al presidio permanente di Cassina de Pecchi in provincia di Milano per un probabile arrivo in massa delle forze dell’ordine per facilitare il recupero di materiale ritenuto interessante dalla dirigenza Jabil e bloccato nei magazzini da più di un anno per volontà dei lavoratori in lotta.

 

Mercoledi 25 è “pre allarme”; il 26 si vigila

Nononstante ci si avvii verso il periodo vacanziero, l’attività al presidio è più che mai evidente e con il passare delle ore la tensione mista alla preoccupazione si fanno ancora più insistenti nei pensieri degli operai (con ancora negli occhi la mattanza organizzata dalla polizia al presidio di Basiano, poco distante, dove era presente anche una delegazione ex Jabil).
La tranqullità delle prime ore della calda notte martesana ci fanno capire che almeno di lì a poche ore non succederà nulla e cosi è anche se lavoratori e sostenitori esterni si danno appuntamento alla serata successiva .
Ritorniamo al presidio la sera di giovedi 26 e dopo un pasto con i presidianti di turno condividiamo il dato che la notte entrante o al massimo l’alba successiva sarebbe stata l’occasione giusta per la “simpatica visita” delle bande armate del capitale. Naturalmente e logicamente la tensione aumenta.

 

Venerdì 27 ore 5: ci siamo!

Qualche minuto prima delle 5 arriva il primo drappello di poliziotti. Tutti ci piazziamo davanti ai cancelli per cercare di resistere il più possibile intanto arrivano altri carabinieri e il tratto di strada Padana Superiore viene chiuso al traffico creando non pochi disagi alla circolazione e ai solidali intenzionati a raggiungere il presidio per dare man forte.
Con l’arrivo degli ultimi blindati del reparto celere in tenuta anti sommossa la tensione è alle stelle, cominciano gli spintoni e vola anche qualche manganellata sugli operai in prima linea.
Solo con l’uso della forza e in numero spropositato riescono a sradicarci dai cancelli: le lavoratrici, più determinate di tutti, sono le ultime a lasciare la postazione.
Comincia a questo punto un teatrino che ha del tragicomico quando,seguendo l’invito dei lavoratori stessi, entriamo nella fabbrica, scavalchiamo una recinzione e ci rendiamo conto che la situazione sta sfuggendo di mano alla polizia; con passo spedito ci dirigiamo al magazzino dove i crumiri arruolati per l’occasione stanno cercando di caricare il materiale preteso dalla direzione aziendale.
Il pronto intervento dei lavoratori e l’intelligente supporto degli esterni ha fatto in modo che di lì a poco i tir uscissero carichi solo di poche carte inutili.
Ancora una volta la determinazione del presidio ha premiato la volontà di andare fino in fondo in questa lotta ad oltranza.§
Noi militanti di Alternativa Comunista siamo orgogliosi di essere stati ancora una volta al fianco dei lavoratori che vogliono solo difendere il loro posto di lavoro e saremo al loro fianco fino alla fine di questa mobilitazione!

 

Viva il presidio permanente della Jabil occupata!

Viva l’unità dei lavoratori e degli studenti in lotta nativi e immigrati!

Per un coordinamento di tutte le lotte proletarie!

 
Articoli correlati
DONA IL TUO 5 PER MILLE ALLA ONLUS NUOVI ORIZZONTI

90063280722

per saperne di piu

clicca qui

Speciale elezioni Cremona

  Casellari giudiziari

candidati alle elezioni di Cremona

 

Curriculum vitae 

candidati alle elezioni di Cremona

CREMONA 24 MAGGIO

  “CREMONA NON È UN OASI FELICE”

chiusura campagna elettorale 

maggio_cremona

BARI 20 Marzo
 
presentazionedella rivista 
  trotskismo oggi
bari_20_marzo
 
 
 
 
campagna tesseramento 2018
LA TV DEL PdAC
tv del pdac
 
Sottoscrizione

 Sostieni Alternativa Comunista

donando (in modo sicuro)

anche pochi euro

per aiutarci a costruire l'organizzazione

che serve per un'alternativa di società

paypall


 

Ultimi articoli
NEWS Progetto Comunista n82
      progetto82
NEWS Trotskismo Oggi n13
 
  troskismo_oggi_13


TROTSKY IN LIBRERIA

 PROGRAMMA DI TRANSIZIONE

Grazie a una coedizione Massari Editore

e Progetto comunista 

programma di transizione

Gli atti del V Congresso nazionale Pdac 2018
 


Sito realizzato con Joomla CMS realizzato sotto licenza GNU/GPL. Amministrazione. Sito in versione Alfa.