Argentina Daniel Ruiz libero subito!
martedž 18 settembre 2018
Argentina
Daniel Ruiz libero subito!
giovedì 20 tutti all'assemblea pubblica a Milano!
 
 
 
 
daniel
 
Daniel Ruiz, operaio, attivista sindacale alla testa delle lotte degli operai petroliferi, dirigente del Pstu di Argentina (sezione della Lit-Quarta Internazionale), è stato arrestato mercoledì scorso.
Daniel, dirigente della Lit-Quarta Internazionale, è un riconosciuto e combattivo attivista delle lotte operaie ed è membro del coordinamento che sta organizzando le manifestazioni contro il vertice del G20 previsto per il 30 novembre in Argentina.
Questo arresto fa parte della campagna di persecuzione del governo Macrì nei confronti del Pstu e di chi manifesta contro le politiche anti-operaie del governo, persecuzione che costringe da mesi alla clandestinità il nostro compagno Sebastian Romero, operaio e delegato sindacale della General Motors (ora licenziato).
Il Pstu subisce questa campagna repressiva anche per la sua partecipazione in prima fila il 18 dicembre del 2017 alla grande manifestazione che ha assediato il parlamento argentino per respingere i tagli del governo Macrì. In quella occasione, per difendersi dalle cariche della polizia i manifestanti hanno utilizzato i mezzi disponibili, compresi dei fuochi d'artificio.
Alternativa Comunista, che come il Pstu è sezione della Lit-Quarta Internazionale, promuove in Italia la campagna internazionale lanciata dalla Lit per la liberazione immediata di Daniel e contro la persecuzione di Sebastian Romero, del Pstu argentino e dei manifestanti di altre organizzazioni che sono inquisiti dalla giustizia borghese.
Facciamo appello a tutte le organizzazioni sociali, sindacali, ai partiti politici e alle organizzazioni per i diritti umani a denunciare questo grave fatto, a rivendicare la libertà immediata di Daniel Ruiz e ad esprimere solidarietà alla nostra organizzazione argentina colpita dalla repressione.
 
Invitiamo tutti e tutte a partecipare giovedì 20 a Milano all'assemblea pubblica sulle lotte in America Latina in cui verrà espressa la solidarietà a Daniel e avviata in Italia la campagna internazionale per la sua scarcerazione (v. qui sotto la locandina dell'iniziativa).
 
milano_giovedi_20