Il contenitore delle lotte reali Apre a Bari spazio17
domenica 03 settembre 2017

Il contenitore delle lotte reali

Apre a Bari spazio17

La carica metaforica salta subito all'occhio, in via Signorile, rione Madonnella, nella parte più meticcia del cuore di Bari, dove da qualche settimana ha ripreso vita una piccola serranda a cui non è più affidato l'ingrato compito di nascondere un grande locale abbandonato e lasciato all'incuria, bensì, quello, più importante di catturare la luce ed illuminare un nuovo palcoscenico sul quale possono finalmente andare in scena anni di lotte, progetti, impegni, relazioni, militanza tanto dura quanto vera.
Sarà questo Spazio17, un contenitore dove mettere in contatto realtà differenti e culture provenienti da tutto il mondo, sperimentando, sulla base di quelle esperienze citate prima, nuove forme di integrazione, organizzando incontri culturali e politici nonché iniziative di solidarietà, un luogo, non solo fisico dove si possano valorizzare l'unità,  le lotte e l'attivismo di lavoratrici e lavoratori, disoccupati, precari, casalinghe, studenti, immigrati, soggetti Lgbtqi e pensionati.
Un contenitore aperto, in cui tra gioco, studio, lettura, cinema e musica, ma anche assemblee, mostre e laboratori, ci si potrà scambiare opinioni, esperienze e magari anche ricette, guardandosi negli occhi.
Spazio17 è l'evoluzione naturale di quel progetto nato nelle assemblee pubbliche che i militanti del Partito di Alternativa Comunista hanno portato in giro per la Puglia con lo slogan “Dalla sinistra virtuale alle lotte reali”, il consolidamento di una politica che, con ogni energia disponibile, è presente nelle lotte del proletariato e di tutti gli sfruttati e gli oppressi vittime del sistema capitalista.
Tutto questo non a caso accade nel '17 e le allusioni e le citazioni che spiccano sui muri di Spazio17 non lasciano dubbi a chi passa da via Signorile ed è rapito da quella piccola serranda che ormai ha un compito “inevitabile”.