Torino, 1 Maggio Contro la repressione
mercoledý 07 maggio 2014

Torino, 1 Maggio

Contro la repressione

 

comunicato della Sezione di Torino del Pdac

La sezione torinese di Alternativa Comunista esprime solidarietà nei confronti degli arrestati e dei feriti in occasione del corteo del 1° maggio. In occasione della festa dei lavoratori c’è stato il tentativo da parte delle forze dell’ordine, spalleggiate dal servizio d’ordine del PD, di impedire la sfilata allo spezzone sociale composto da No Tav, autonomi e sinistra alternativa. Oltre questo c’è stato anche la provocazione da parte del senatore Esposito che ha apostrofato come terroristi i No Tav. I No Tav hanno urlato slogan contro il PD tipo “Fuori il PD dal corteo” e contro i maggiori esponenti del PD stesso come Fassino e Chiamparino che erano avanti al corteo nella parte riservata alle autorità. Dopodichè c’è stata la prima carica all’altezza di Piazza Vittorio in maniera indistinta e che ha causato il ferimento anche di persone anziane. Una seconda carica è partita all’altezza di Via Roma dove ci sono stati altri feriti.
E’ questo il vero volto dello Stato borghese: pronto a reprimere chi non si arrende alle logiche speculative e affaristiche di un pugno di padroni. Alternativa Comunista invita tutti a partecipare alla manifestazione nazionale del 10 maggio Colpevoli di Resistere indetta nel capoluogo piemontese per far sentire la nostra voce nei confronti della repressione poliziesca.

 

LIBERTA’ PER GLI ARRESTATI!!!