Partito di Alternativa Comunista
Logo
Menu principale
Home Page
Doppia oppressione
Politica italiana
Politica internazionale
Sindacato
Notizie locali
Progetto Comunista
Trotskismo oggi
teoria e formazione
Appuntamenti
Per ricevere le circolari
Per contattarci
Link
Fotografie
Lotte Immigrati
Chi siamo
Archivio Leon Trotsky
 
 
archivio trotsky

Simbolo del Partito di Alternativa Comunista

simbolo_pdac 

  simbolopermodulo

 

Documenti da scaricare


sindacato e lavoro
 
 
 
 
 
 
 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale
logo lit-ci

Aggressione squadrista a Bari PDF Stampa E-mail
sabato 22 settembre 2018

Aggressione squadrista a Bari:

gravemente ferito un attivista di Alternativa Comunista

 

compagno_aggredito_bari

Venerdì 21 settembre subito dopo la partecipata manifestazione antirazzista di Bari un compagno di Alternativa Comunista, Giacomo Petrelli, è stato violentemente aggredito e ferito con spranghe, catene e cinghie da un gruppo di fascisti di Casapound. Il nostro compagno ha subito diverse lesioni craniche ed è stato portato al pronto soccorso, dove ha avuto più di dieci giorni di prognosi. Oltre a lui è rimasto gravemente ferito anche un compagno di Rifondazione comunista e diversi altri sono stati aggrediti. Il Partito di Alternativa Comunista, nell’esprimere solidarietà a tutti i compagni attaccati, denuncia questo grave fatto. Si tratta di un’aggressione squadrista che dimostra dove può condurre la propaganda di odio razzista e di intolleranza fomentata da rappresentanti del governo, tra cui in primis il ministro dell’Interno Salvini: i gruppi di squadristi si sentono legittimati nel portare avanti azioni di questo tipo, fino ad aggredire fisicamente gli antirazzisti che scendono in piazza per ribadire i valori della tolleranza e dell’accoglienza. Facciamo appello ad organizzare l’autodifesa delle manifestazioni e dei presidi antirazzisti, dei picchetti di sciopero, delle comunità di immigrati. La violenza squadrista non passerà!

 

Ultim'ora. Nel frattempo il nostro compagno è stato dimesso dall'ospedale. E' ferito ma di umore combattivo. Vogliamo ringraziare le organizzazioni e le centinaia di compagni e compagne di ogni parte d'Italia e da altre parti del mondo (la notizia è stata diffusa dalle sezioni della Lit-Quarta Internazionale) che hanno voluto esprimere la solidarietà a Giacomo e al Pdac.
La lotta continua!

 

 

 

bari_aggressione
8

 

 
Articoli correlati
DONA IL TUO 5 PER MILLE ALLA ONLUS NUOVI ORIZZONTI

90063280722

per saperne di piu

clicca qui

MODENA 8 E 9 DICEMBRE

  MODENA

CONVEGNO NAZIONALE

MARX E' TORNATO 

  modena8e9_dicembre

MILANO SABATO 20 OTTOBRE

    ATTUALITA' DELLA RESISTENZA

CONTRO FASCISMO, RAZZISMO E LEGHISMO

20_ottobre_milano
campagna tesseramento 2018
LA TV DEL PdAC
tv del pdac
 
Sottoscrizione

 Sostieni Alternativa Comunista

donando (in modo sicuro)

anche pochi euro

per aiutarci a costruire l'organizzazione

che serve per un'alternativa di società

paypall


 

Ultimi articoli
NEWS Progetto Comunista n76
      progetto_comunista_76
NEWS Trotskismo Oggi n11
 
  troskismo_oggi_11


Milano giovedi 20 settembre
  milano_giovedi_20
TROTSKY IN LIBRERIA

 PROGRAMMA DI TRANSIZIONE

Grazie a una coedizione Massari Editore

e Progetto comunista 

programma di transizione

Gli atti del V Congresso nazionale Pdac 2018
 


Sito realizzato con Joomla CMS realizzato sotto licenza GNU/GPL. Amministrazione. Sito in versione Alfa.