Regionali: candidatura del Pdac in Puglia
mercoledý 03 giugno 2015

Regionali: candidatura del Pdac in Puglia

La lotta prosegue

nelle piazze e nelle fabbriche

 

 

Nota del Comitato Centrale del Pdac

Pubblicheremo nei prossimi giorni una nota più dettagliata sull'esito complessivo di queste elezioni regionali. Nel frattempo ci riferiamo qui alla nostra presentazione in Puglia.
Una forte astensione, superiore a quella nazionale, ha caratterizzato le elezioni regionali pugliesi assieme alla vittoria scontata del candidato di centrosinistra. Infatti, Emiliano ottiene il 47% sulla metà dei votanti pugliesi che hanno partecipato al voto. Il Movimento 5 stelle si assesta al secondo posto con il 18,42% superando anche i due candidati di centrodestra, Schittulli e Poli Bortone, nati dalla rottura tra Fitto e Berlusconi.

La lista dell'Altra Puglia, nata dall'unione tra il Prc e movimenti civici come la lista Brindisi bene comune ha espresso il candidato Presidente Riccardo Rossi che ottiene l'1% dei voti, rispetto al 3,3% delle scorse elezioni regionali presi dal Prc in alleanza con i Verdi (a queste elezioni con lo 0,45%) nello schieramento di centrosinistra.

Soltanto il Pdac ha portato a queste elezioni un programma rivoluzionario, con rivendicazioni transitorie come l'occupazione delle fabbriche dei padroni che licenziano o delocalizzano, e la gestione operaia delle stesse.
Alternativa Comunista, che ha presentato come candidato presidente Michele Rizzi, mantiene la percentuale di 5 anni fa (0,3%), con 5056 voti. Ma non sono le percentuali che ci interessano: il dato importante è che nuovi compagni ci hanno seguito e supportato durante la campagna elettorale, soprattutto giovanissimi, che hanno dimostrato un forte interesse a condividere il nostro progetto politico. Si partirà da loro per rafforzare il Pdac in Puglia ed espanderne la costruzione anche in zone dove non siamo ancora presenti, investendo questi 5056 voti nelle lotte in cui siamo impegnati da mesi.

Nelle urne vincono i partiti padronali, nelle piazze e nelle lotte il Pdac si impegnerà a far vincere lavoratori e studenti contro il sistema capitalista, ora e domani.