Partito di Alternativa Comunista
Logo
Menu principale
Home Page
Politica italiana
Politica internazionale
Sindacato
Notizie locali
Progetto Comunista
Trotskismo oggi
teoria e formazione
Appuntamenti
Per ricevere le circolari
Per contattarci
Link
Fotografie
Lotte Immigrati
Chi siamo
Archivio Leon Trotsky
 
 
archivio trotsky

Simbolo del Partito di Alternativa Comunista

simbolo_pdac 

  simbolopermodulo

 

Documenti da scaricare


sindacato e lavoro
 
 
 
 
 
Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale
logo lit-ci

Politica italiana


E' SCOMPARSA RIFONDAZIONE COMUNISTA PDF Stampa E-mail
martedý 13 giugno 2006
di Francesco Ricci
 
Il governo Prodi ha due organi di stampa: sono Repubblica e Liberazione. La distorsione della verità che compiono quotidianamente ha scarsi precedenti nella storia del giornalismo. Se Padoa Schioppa annuncia la "manovrina" (10 miliardi di euro, cioè ventimila miliardi di lire, da sgraffignare dalle tasche dei lavoratori), Liberazione titola sul "ritiro dall'Irak". Se Parisi vola in Irak a salutare "i nostri ragazzi, in missione di pace", Liberazione ci informa che Visco intende stanare "l'elusione fiscale" del grande capitale (come no!).
 
Leggi tutto...
 
Il voto alle elezioni amministrative PDF Stampa E-mail
martedý 06 giugno 2006

AVANZA LA CRISI DEL PRC GOVERNISTA

di Pia Gigli

Un bilancio della recente tornata elettorale delle elezioni amministrative mostra che la rivincita auspicata da Berlusconi per il centrodestra non si è avuta. L'Unione vince, a eccezione di Milano, nelle grandi città di Roma, Torino, Napoli, anche grazie all'effetto "sindaco" e strappa, al primo turno, al centrodestra la provincia di Reggio Calabria e quattro comuni capoluogo (Arezzo, Grosseto, Benevento, Crotone).

Il dato amministrativo, che pur segnato da  logiche locali ha risentito dell'effetto trascinamento delle elezioni politiche, assume un significato politico generale che si caratterizza con la crisi della CdL, il rafforzamento del governo Prodi e le contraddizioni all'interno della cosiddetta "sinistra radicale".

 

Leggi tutto...
 
ADERISCI ALLA COSTITUENTE DI UN NUOVO PARTITO COMUNISTA PDF Stampa E-mail
venerdý 02 giugno 2006

PER COSTRUIRE L'OPPOSIZIONE DI CLASSE AL GOVERNO PRODI PER UNA VERA ALTERNATIVA ANTICAPITALISTA

Fin dalla nascita il nuovo governo Prodi mostra a chiare lettere la sua natura di classe: è il governo voluto da Confindustria, in cui i ministeri chiave sono affidati ai partiti liberali dell'Unione (Ds e Margherita, promotori del futuro "Partito democratico"). Ai partiti della sinistra dell'Unione (Prc, Pdci, Verdi) sono lasciate solo le briciole.
I primi segnali che dà il nuovo governo sono inequivocabili: il ministro dell'economia (Padoa-Schioppa, già dirigente della Banca Centrale Europea e uno degli artefici di Maastricht) lamenta la condizione disastrata dei conti pubblici e annuncia finanziarie "lacrime e sangue" per far pagare la crisi ai lavoratori; il ministro degli esteri (D'Alema) ribadisce la volontà di rifinanziare le missioni militari all'estero (a partire dall'Afghanistan dove centinaia di abitanti continuano a morire sotto i bombardamenti dei "liberatori" occidentali); il ministro del lavoro (Damiano) si affretta a garantire al padronato che la legge 30 non sarà abrogata ma solo ritoccata; il ministro dell'istruzione (Fioroni), uomo del Vaticano, suscita gli entusiasmi del mondo cattolico; il ministro delle infrastrutture (Di Pietro) si impegna a portare a termine il progetto Alta velocità in Valsusa ed è possibilista sul ponte sullo Stretto di Messina.

 

Leggi tutto...
 
Cinque (gigantesche) differenze PDF Stampa E-mail
mercoledý 31 maggio 2006

A proposito di Ferrando e del Corriere della Sera

di Franco Crisecci

Sul Corriere della Sera (Magazine del 18 maggio) Gian Antonio Stella dedica un articolo a noi di PC Rol e al gruppo di Ferrando (Partito del Lavoro o qualcosa del genere) e ironicamente ci sfida a fare un vecchio gioco della Settimana Enigmistica: trovare cinque differenze tra le due parti in cui si è scissa qualche mese fa l'Associazione Progetto Comunista. Secondo il giornalista, infatti, dichiarandoci sia noi che Ferrando oppositori del governo Prodi e volendo entrambi costruire un nuovo partito comunista, non abbiamo differenze visibili a una prima occhiata.
Accettiamo la sfida semi-seria di Stella e, senza bisogno di "aguzzare la vista", proviamo a elencare cinque differenze tra Progetto Comunista - Rol e il gruppo di Ferrando.

 

Leggi tutto...
 
REFERENDUM COSTITUZIONALE: VOTIAMO NO ALLA REVISIONE BERLUSCONIANA PDF Stampa E-mail
venerdý 26 maggio 2006

RESPINGIAMO L'ATTACCO DEI DUE POLI DELL'ALTERNANZA AGLI SPAZI DEMOCRATICI CONQUISTATI DAI LAVORATORI

Il 25 e 26 giugno sarà sottoposta a referendum la legge di revisione della Costituzione approvata dal governo Berlusconi. Si tratta di una vera e propria "controriforma" che realizza profonde modifiche in senso reazionario della forma di governo e quindi va respinta con un NO!

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 Pross. > Fine >>

Risultati 793 - 801 di 847
Articoli correlati
DONA IL TUO 5 PER MILLE ALLA ONLUS NUOVI ORIZZONTI

90063280722

per saperne di piu

clicca qui

campagna tesseramento 2018
LA TV DEL PdAC
tv del pdac
 
Sottoscrizione

 Sostieni Alternativa Comunista

donando (in modo sicuro)

anche pochi euro

per aiutarci a costruire l'organizzazione

che serve per un'alternativa di società

paypall


 

Ultimi articoli
NEWS Progetto Comunista n 71
  progetto71
  
4 congresso del PdAC
 
NEWS Trotskismo Oggi n11
 
  troskismo_oggi_11


TROTSKY IN LIBRERIA

 PROGRAMMA DI TRANSIZIONE

Grazie a una coedizione Massari Editore

e Progetto comunista 

programma di transizione



Sito realizzato con Joomla CMS realizzato sotto licenza GNU/GPL. Amministrazione. Sito in versione Alfa.